WEEK N.1 : I DRIVE ON THE OTHER SIDE ‘N I GOT A JOB

1782164_10202915859793204_1192868957_n

Australia settimana 1.. o meglio Cairns settimana 1.. si sono arrivata finalmente! Dopo tante chiacchiere, sono passata ai fatti..
Sebbeno sia qui solo da una settimana, mi sembra sia passato un mese per le cose che sto facendo, vedendo, imparando..
Molti mi chiedono la prima impressione aspettandosi una risposta tipo “Wow il paradiso.. sto benissimo.. non torno più”, e paradossalmente rispondo “le prime, primissime impressioni e pensieri sono stati: VOGLIO TORNARE A CASAAAAAA !!!!”       Si esattamente così, da non credere eh?! una come me, che da 26 anni si sbatte per organizzare il viaggio della sua vita vuole tornare a casa .. mi sembra che il discorso non faccia una piega!

Dunque facciamo un passo indietro.. sono partita come ragazza alla pari, da sola, per la prima volta a 26 anni, lasciando una situazione di stabilità, ovvero lavoro a tempo indeterminato in banca, una casa per i fatti miei, una vita impostata insomma, per imparare l’inglese e vedere qualcosa di nuovo fuori dall’Italia, per andare dall’altra parte dell’emisfero, in una cultura, non dico totalmente diversa, ma in qualche modo diversa, in un clima tropicale, con una valigia contenente vestiti estivi che non mi entrano perchè sono ingrassata (questa forse è la vera difficoltà della situazione :P), e lasciando l’amore della mia vita a casa !!!
Ecco questo pensavo il primo giorno a Cairns.. poi i miei giorni hanno iniziato a trascorrere.. e sto entrando piano piano, in sordina, in questa dimensione.. nella routine della città !!
Anche perchè, parliamoci chiaro.. ho una casa tutta mia con la piscina, e ho pure una macchina per muovermi in città.. di cosa devo lamentarmi ?!

Una nuova vita la volevo veramente? Ancora non so rispondere a questa domanda, magari rivolgetemela sul finire di questa esperienza.. tuttavia sono di giorno in giorno sempre più convinta che questa sarà una grande avventura; le parole delle precedenti nannies, e di amici che hanno compiuto un viaggio in solitudine verso mete lontane, mi confortano, perchè riportano le mie stesse emozioni all’inizio di questa fase.. Dunque per il momento mi sento una persona NORMALE !! .. e non è poco…

Questa settimana è stata una scoperta continua.. e non finirà qui..
Innanzitutto mi hanno insegnato a guidare “on the other side”, che seppur mi crei delle difficoltà in fatto di incroci, sto riuscendo a uscire dal parcheggio, fare i miei giretti, e addirittura tornare a casa in macchina sana e salva (che siano le ultime parole famose ???).. e questo è stato il vero successo della settimana !!

E’ partito a tutti gli effetti il mio lavoro di nanny: vado a prendere la bambina a scuola, passo il tempo con lei nel pomeriggio, le faccio fare i compiti, e mi occupo un pò della casa..                                                                                                                  Sandy, la mamma, mi introduce le cose gradualmente, e mi inserisce quando è possibile nella vita sociale della cittadina.. questa mattina, ad esempio, mi ha portata a boxe.. sono svenuta!! OTTIMO INIZIO direi..

Da lunedì ho iniziato a consegnare CV, o meglio “resumé” in giro per la città.. dalla prossima settimana inizierò la scuola di inglese e quindi sarò più impegnata, percui devo riuscire a consegnare più cv possibile questa settimana.. e gironzolare per la città senza una meta mi ha permesso di conoscerla (un pochino) e di scoprire posti molti belli in cui ci voglio portare il boyfriend non appena viene a trovarmi; ma tornando coi piedi per terra, trovare lavoro è dura.. primo perchè non sono abituata.. sono 7 anni che lavoro in banca e quindi non so più cosa vuol dire cercare lavoro.. secondo perchè avendo un visto studente posso lavorare solo part time, e solo dalle 05.30 pm in poi, dato che la mattina sarò a scuola, mentre il pomeriggio con la bambina, con la conclusione che gli unici lavori possibili in quell’orario sono nel settore hospitality.. infine terzo perchè avendo appunto lavorato 7 anni solo in banca, non ho esperienza in quel settore !
Quindi mi sono giocata la mia carta migliore: il sorriso ! ..e qualcuno devo averlo imbambolato visto che proprio oggi mi hanno chiamata da un ristorante, a cui avevo ovviamente lasciato i miei dati.. e insomma stasera inizio.. I GOT A JOB !!!

Ho subito mandato un messaggio a mio padre: “Ho trovato un lavoro, inizio stasera!.. Cameriera.. anzichè andare avanti torno indietro.. ma riuscire a fare un colloquio in inglese è stato emozionante”.. si proprio così, dalla banca a cameriera.. se sia un passo in avanti o indietro non lo so, del resto sono in aspettativa, ho il mio paracadute insomma, faccio sempre in tempo a valutare.. ma sicuramente tutto ciò che ci accade nella vita fa esperienza.. e questa qui in Australia, da sola, mi sembra essere un passo più che in avanti.. della serie “comunque vada sarà un successo” !!

CROSS YOU FINGERS.. e speriamo stasera di non ribaltare nessun piatto !!

Annunci

2 thoughts on “WEEK N.1 : I DRIVE ON THE OTHER SIDE ‘N I GOT A JOB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...