WEEKS N. 9 & N.10: EAT LIVE LOVE

10300298_10203336793716289_2905330465137623287_n

Se potessi dare un titolo alla mia “storia d’amore”, prenderei spunto dalla Gilbert (l’autrice di Mangia Prega Ama), e la chiamerei alla nostra “maniera”: EAT LIVE LOVE!
EAT perchè per entrambi mangiare rappresenta uno dei più grossi piaceri della vita!
LIVE perchè ci piace vivere la vita intensamente e CI viviamo al 100%!
LOVE perchè siamo innamorati pazzi l’uno dell’altro… ❤

Quando partii per l’Australia mi dissero: “la distanza nell’amore è come il vento col fuoco, spegne quello piccolo, accende quello GRANDE”… dopo quasi 2 mesi senza vedere il mio ragazzo e dopo 3 settimane con lui in terra australiana posso semplicemente dirvi che stiamo bruciando di passione… si, sto vivendo un grande amore !!
Questa distanza è l’ennessima, e non l’ultima, dura prova che la vita ti pone! Vorresti avere la certezza che tutto andrà per il meglio.. per stare meno male.. ma del resto se sapessi che tutto andrà bene mi toglierei il gusto delle cose.. così invece i sentimenti, si gonfiano, prendono forma e danno colore alla vita ! ..ins’t it ???

10290622_10203336796596361_7347946651717106889_n

Chiedo scusa se ho saltato la week n.9, ma è stato per una GIUSTA e PIACEVOLE causa.. si, sempre LUI, il mio ragazzo!! ..questo giro però recupero con un bel 2×1 e con qualche foto in più 😛

Oggi ho un pò rivissuto quel giorno che partivo per l’Australia, ma al contrario,perchè questa volta ero io ad accompagnare Filippo in aereoporto verso l’altra parte del mondo.. non so se mi spiego.. quindi ora vi che vi sto scrivendo, con gli occhi lucidi, potrete immaginare che non sono proprio al massimo !!

Tre settimane ho trascorso insieme lui.. tre settimane in cui mi ha fatto sentire la “regina del Queensland” !!

Qualche giorno fa abbiamo portato a sviluppare una macchinetta fotografica usa e getta.. si si, quelle macchinette gialle, brutte, della kodak che solo il mio moroso forse continua a comprare.. ah ah .. ma devo dire che ha avuto una fantastica idea.. che credo ripeteremo !
Non mi ricordavo proprio cosa significasse una foto prima dell’avvento del “pixel”; con il negativo la fotografia diventa suspence, attesa di vedere come sono venute le foto.. emozioni, tante emozioni nello scoprire di avere foto in posti e/o situazioni che neanche ti ricordavi.. risate, nel rivedere le facce che vengono fuori perchè non c’è l’opzione “cancella che sono venuta male”..

10168101_10203336783476033_1738198123668625626_n

Ne abbiamo scattata una in ogni posto all’incirca.. le ho qui di fianco a me.. dunque, ci sono le foto di Townsville, tappa di pausa pomeridiana, nel nostro primo week end fuori porta verso sud, con il mio vestito rosso che spicca tra le palme.. si prosegue verso Airlie Beach, la Milano Marittima australiana, giretto per i mercatini hyppy style,intrufolamento in uno schiuma party di un locale di backpackers, una passeggiata spensierata per la cittadina, un pò di sole e lagoon, e il nostro aperitivo al tramonto, illegale (perchè non si può bere all’aperto) sulla “montagnola” di Shute Arbour, con una numerosa e rumorosa famiglia indiana in preda a farsi mille foto tutte uguali a farci compagnia (ormai gli indiani dopo Mumbai ce li ritroviamo ovunque al seguito!!).. l’indomani ci siamo imbarcati per un day tour alle Withsunday, una distesa di sabbia bianca e palme contornato da un mare cristallino e azzurro, dove abbiamo potuto gustare uno dei BBQ più buoni che abbia assaggiato fin’ora in compagnia di qualche iguana che studiava il modo di rubarci “la carne sul fuoco”..comunque un paradiso solo per gli occhi, vista la presenza di, come direbbe il mio moroso, un sacco di animali cattivi!! .. io in ogni caso, jellyfish o meno, lo snorkeling nel mar dei coralli l’ho fatto lo stesso, mi sono messa la muta e mi sono tuffata.. e ho capito perchè si chiami mar dei coralli.. ne ho visti di tutti i colori e di tutte le forme.. non solo, anche pesciolini e pescioloni coloratissimi.. mi sentivo quasi una sirenetta.. se non fosse stato per la muta nera da pantera e il boccaglio da duck face!

10312131_10203278861148011_1108062867695648154_n

Durante la settimana il tempo è passato più tranquillo ma comunque busy, tra una lagoon, un BBQ nella esplanade, una nuotata in piscina per smaltire i sensi di colpa da banchetto, il kuranda village, qualche spiaggia nelle vicinanze, un pò di shopping da souvenir, i miei giretti/impegni con Ava, ufficialmente eletta futura nanny dei miei eventuali pargoli, un bicchiere di vino in piscina sotto le stelle dopo il lavoro, nella terrazza di casa..
Lo scorso week end abbiamo fatto il waterfalls tour e Filippo non si è mai sentito così sicuro di fare il bagno come in quella occasione.. nelle acque fredde dei fiumi di “alta quota” infatti non c’è ne il pericolo di coccodrilli, ne di meduse.. e si è buttato ovunque come una trota salmonata !
E’ talmente impaurito da queste meduse che una sera che abbiamo cucinato il pesce per la family(dove ho provato a scrivere il mio articolo di blog ma eravamo tutti sotto l’effetto di stonefish, che non è un pesce velenoso, ma la marca di un vino australiano che mi fa impazzire) si è maledetto da solo perchè a un certo punto gli è sorto il dubbio(inesistente) che nella seppia che stava pulendo si potesse nascondere qualche stinger!! ..un giorno è addirittura andato a chiedere alla bagnina di salvataggio della lagoon se era sicuro al 100% farci il bagno.. quanto mi ha fatto ridereeeeee !!!
Per quanto io non senta il senso del pericolo come lui, alla fine non lo biasimo, perchè quelle piccole viscide possono rivelarsi davvero letali!
Ma tra tutti i nostri giri, non siamo riusciti a vedere il “casuario”, qui chiamato “cassowary”, una sorta di struzzo in via di estinzione, che viene segnalato da molti cartelli stradali, ma che per noi rimarrà un “personaggio mitologico” vista la sua “non apparizione” !

Ad ogni modo, il suo tempo qui è finito.. e io sono a metà del mio viaggio ad Oz! Il mago ancora non l’ho incontrato.. altrimenti gli avrei già chiesto di riportarmi il mio Filippo subito qui! Mi sento un pò come nella prima settimana.. a dover riniziare, non dico da zero, ma a riniziare un’altra avventura, come un secondo tempo di un film.. e come un film mi chiedo……..: “riusciranno i nostri eroi ad avere il loro happy ending???”

1491641_10203278858627948_6282290611962250888_n

…alla prossima settimana…

10306778_10203271846812657_5867483244779111840_n

Ps: Per chi non lo sapesse Oz è un’altro modo con cui viene chiamata l’australia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...