WEEK N. 11: …ma dove vai bellezza in bicicletta ?!

20140516-235111.jpg

Venerdì scorso non era partito solo Filippo! ..con lui infatti se ne erano andati anche i miei buoni propositi relativi a questa mia esperienza! ..è stata una settimana piuttosto lenta in cui mi sono sentita smarrita.. confusa.. sopratutto il week end, grigio e piovoso come il mio stato d’animo! Neanche i palloncini colorati che addobbavano la casa sabato per la festa di compleanno della bambina sono riusciti a rallegrarmi.. neanche un invitante e garnito piatto di cupcakes per il “mother’s day” di domenica è riuscito a farmi gola.. L’unica cosa che mi ha un pò “smorzata”, è stato finire il rosso che Filippo aveva lasciato nel frigo!

20140516-233919.jpg

Ma lunedì è tornato il sole (solo lunedì ahimè), e io mi sono rimessa subito in moto.. anzi in sellino.. si si, ho preso la bicicletta, che non avevo mai preso, della family e mi sono fatta un bel giro per la città.. e devo dire che nonostante l’elmetto, obbligatorio in Australia, mi facesse sentire una perfetta idiota, la mia pedalata da “bellezza in bicicletta” non è passata inosservata.. tra apprezzamenti e baci lanciati dai guidatori, e gli schiamazzi dei “men at work”, che non sono dei cantanti ma dei rozzi di fluo vestiti, che sembrano sgozzare un maiale quando urlano un complimento a una distinta signorina, quale io sono, sono giunta alla Commonwelth Bank in centro città ad aprire il mio primo (ed unico/ultimo) conto australiano!!
Dapprima l'”antibanca” in cui, oltre a poter parcheggiare le bici abusivamente, trovi gli ATM di ultima generazione con i quali puoi fare “qualsiasi” operazione! ..nonostante ciò, riesco comunque a intravedere in fondo al locale bancario, rilegata in un angolino, la cassa alla vecchia maniera.. ma devo essere sincera, l’impressione è che il cash teller, o semplicemente cassiere di banca, è un pò come il cossowary, un personaggio in via di estinzione!! Superata la parte automatizzata, a destra c’è il banco informazioni.. ma non faccio in tempo ad avvicinarmici che vengo subito marcata stretta da una ragazza, addetta al ruolo di welcoming e “smistameting” che mi chiede di cosa avessi bisogno: “I’d like to open an account” “your first name please?” “Michela” “ok, you can wait here” ..e vengo diretta verso un divanetto in compagnia di altre persone..anch’esse ad aspettare di entrare in uno degli innumerevoli salottini che riempiono il perimetro della stanza ..dopo circa 10/15 minuti arriva il mio turno.. operazione di apertura conto molto facile e veloce, e sopratutto UN, e ripeto, UN solo foglio da firmare, con circa 20 righe a caratteri normali da leggere, adatto quindi anche a tutti i tipi di problemi oculari, dal miope all’astigmatico!
Deposito i miei “100 mila dollari”.. 😛
La ragazza mi spiega il conto e tutte le operazioni effettuabili on line o presso gli ATM..
Ora non mi rimane che aspettare il bancomat a casa.. Cara Commonwelth, ci vediamo a chiusura conto!

20140516-234519.jpg

Martedì MATTINA volevo provare il brivido del bus, ma il mio odio più inconscio verso questo mezzo di trasporto mi ha portato ad aspettarlo dalla parte sbagliata della strada!! quindi ho dovuto usare la macchina, un incubo in questi giorni: MI SUONANO E LAMPEGGIANO TUTTI !! e non per approcciare, ma per urlarmi dietro le peggio cose visto che più dei 40 km/h l’auto non va avanti e sopratutto perchè lo scatto da 0 a 20 necessita di almeno un minuto ..e sono andata al Casino in preda a un atto di pazzia a giocarmi tutto.. ah ah ..Sto scherzando.. ma al casino ci sono andata veramente, a vedere… un film, si un film: “what happens in Vegas”, commedia americana con Cameron Diaz e Ashton Kutcher, dal titolo perfettamentei in linea con l’ambiente; è infatti attiva presso il Casino una programmazione cinematografica prevista per ogni martedì mattina alle 10.30, non chiedetemi il perchè di cio! .. questa è un’altra cosa che andrò a inserire nella lista di quello che non capisco dell’Australia e degli australiani, in ogni caso penso sia una bella iniziativa per chi come me vuole imparare la lingua, soprattutto sapendo che un regolare biglietto del cinema costa circa 14 dollari !!!!!!!!

Ad ogni modo, le mie “peripezie” infrasettimanali non finiscono qui..infatti da circa una settimana Cairns è sede dell’ATE! Se inizialmente avevo creduto fosse una sorta di “festival del fitness”(ma come mi verranno in mente certe cose??) poi ho capito che “ate” sta per “australian tourism exchange”, quindi trattasi di una fiera sul turismo (COOL), che ha raccolto gente da tutto il mondo! .. ma il punto è, che ho scoperto una festa privata solo per i partecipanti alla fiera aventi il pass.. FESTA? + PRIVATA? = scatta la sfida: DEVO TROVARE I PASS!! .. detto fatto.. il ristorante per il quale lavoro, in questi giorni pullula di persone che si trovano qui per la fiera..ognuno di loro con la propria targhettina col nome.. insomma il PASS!! Quindi mercoledì sera li ho aspettati al varco, 😛 , ovvero ho aspettato il momento che un chiassoso e alcolico tavolo di “fieristi” venisse a pagare per tirare fuori la mia sfrontatezza e chiedere con aria “gentile e disinteressata” se, così per caso, fosse stato possibile trovare il modo di farmi entrare alla festa.. sotto gli occhi increduli e divertiti di alcuni colleghi che hanno assistito alla scena 😛 ..sono proprio tremenda!
Però vedi a volte nella vita “chiedi e ti sarà dato”..
L’indomani quindi dopo il lavoro ero alla festa con gli stessi colleghi che il giorno prima mi guardavano sbalorditi.. obbiettivo raggiunto.. settimana conclusa in netta ripresa rispetto alla partenza!

Ma i miei “intrufolamenti” continuano.. Avete mai sentito parlare dell’Alliance Francais ??
Prima di una settimana fa, io non sapevo cosa fosse!
Trattasi di un gruppo presente a livello internazionale, atto a promuovere la cultura francese nel mondo.. in particolare la lingua.. organizzando corsi di francese a pagamento, o diverse attività occasionali alle quali puoi accedere diventando membro, come la visione di film in lingua, o degustazione di vini e formaggi, ecc, e attività regolari per tutti e gratuite, tra cui quella di incontrarsi il sabato mattina in un locale per il brunch e parlare in francese..
Capirai quando l’ho scoperto.. potevo farmi sfuggire l’opportunità di “impratichire” anche il mio francese? ovvio che no.. percui ora vi saluto.. Je vais rencontrer ce group!!

À bientôt

PS: Nel frattempo la mia macchina ha finito di spomparsi del tutto e ora sto mi sto muovendo con il furgone di John.. anche la camionista mi tocca fare !! COMPLACIUAIDUAI (che significa “Oh My God” in thai ..almeno secondo quella suonata di Sandy! 😀

Annunci

3 pensieri su “WEEK N. 11: …ma dove vai bellezza in bicicletta ?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...