ARRIBA! ARRIBA! ANDALE! ANDALE!

(Questo articolo contiene video non visualizzabili da chi mi legge via mail, collegatevi al sito http://www.lagallinellainfuga.wordpress.com)

Se c’è una cosa della quale siamo tutti fermamente convinti è, che se vuoi imparare una lingua devi fare un’esperienza nel paese di riferimento (ad esempio.. francese in Francia, inglese in Inghilterra, e così via..); ecco vorrei sfatare questo mito, perché vi giuro che mai come adesso (neanche quando ero in Australia) sto parlando così tanto in inglese.. con i bambini, con la famiglia, con gli amici,.. insomma parlo solo inglese.. tanto che il mio spagnolo (ancora cavernicolo) sta andando a farsi benedire! Infatti dopo un mese che vivo qui, ho imparato solamente a dire (molto bene tra l’altro) DESPACIO y CUIDADO (“piano” e “attento”), parole fondamentali con i bambini quando si rifiutano di capirmi in inglese, ma niente di più.. per questo da lunedì ho preso in mano la situazione, o meglio, ho preso in mano il telecomando e sono capitata in un film con Nicole Kidman e Nicolas Cage.. che orrore.. ascoltare il doppiaggio in spagnolo è stato un piccolo trauma!! Ha tutto un suono antico.. voglio dire.. il francese è romantico, l’inglese cosmopolita, l’asiatico (si! raggruppo tutto in unico gruppo) è un palo nel c..o (come dice sempre la mia mamma spagnola), l’arabo è per estremisti, l’italiano è la lingua perfetta per antonomasia, non servono retoriche, ih ih, ma lo spagnolo.. !!! mi suona proprio come una lingua di altri tempi (talvolta anche grezza per la verità)!!! ..così ho spento la tv e ho aperto finalmente un libro serio per l’apprendimento della lingua spagnola, completamente nuovo, che casualmente ho trovato in casa (probabilmente dimenticato da Karina, la nanny norvegese che mi ha preceduta).. e mi sono messa a studiare da autodidatta come mi ero ripromessa.. ma studiare la teoria non basta, perché bisogna hablar, y escuchar. Quindi ho fatto di nuovo tappa su couchsurfing alla ricerca di qualche ragazza spagnola (o simili 😛 ) armata di “paciencia”, e ho trovato Karla, una frizzante ragazza messicana di 28 anni che vive a Valencia da qualche mese con il suo fidanzato spagnolo, proprietario di un ristorante in centro. Ci siamo date appuntamento un soleggiato martedì mattina vicino Plaza del Toro. No, non ci siamo infilate in un bar a chiacchierare come un’incontro scolastico ONE to ONE, ma ci siamo sedute nella prima panchina per un cambio scarpe..

IMG_7661.JPG

..e con i roller ai piedi, come due Speedy Gonzales, abbiamo girato gran parte del centro città, sotto gli occhi sbalorditi dei turisti..

..per inoltrarci infine nello splendido e lungo Parco del Turia, ovvero il luogo dove scorreva originariamente il fiume Turia (ora il corso del fiume è spostato a sud ovest, fuori dalla città, a seguito di numerose e dannose alluvioni, in particolare quella gravissima, l’ultima, del 1957), che dal 1986 è diventato un fantastico parco di 110 ettari dove puoi trovare il Palau de la Musica, campi sportivi, chioschi, e raggiungere la Città dell’Arte e della Scienza, nonché ritrovarti in compagnia di chi passeggia, chi va in bicicletta, chi corre, chi fa yoga, chi slackline (esercizio di equilibrio consistente nel camminare su di una fettuccia piatta tesa; sport molto in voga qui, chissà che non mi capiti di provare prima o poi durante questi mesi di permanenza a Valencia), di famiglie con bambini, ecc.

IMG_7649.JPG

Eravamo due mine vaganti, che senza accorgercene, hanno pattinato per un paio d’ore; a quel punto avevamo bisogno di dissetarci.. si è optato per una fresca orchata lungo la strada del ritorno, vicino Plaza del Mercat..

IMG_7651.JPG

Nel corso della pattinata, eh quanto abbiamo “hablato”, e come successe con Ilaria, anche con Karla si è instaurato subito un bel feeling. Se in Australia avevo l’amica giappa, beh forse qui ho trovato quella messicana.. poi io adoro la cucina messicana, e Karla si è già pronunciata di fare una cena mex prossimamente (non vedo l’ora!), ma prima ho un invito nel ristorante di cucina tipica spagnola del suo ragazzo Marco.

E’ proprio esuberante Karla, mi piace la sua compagnia, nonché allegria.. penso proprio che sentirete ancora parlare di lei 😉

Annunci

One thought on “ARRIBA! ARRIBA! ANDALE! ANDALE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...