IR DE TAPAS.. VAMOS !!!

La prima volta che sentii parlare di tapas fu nel 2008, quando andai a Ibiza. Leggevo la parola “tapas” ovunque, e morivo dalla curiosità di assaggiare questo piatto tipico.. 😛 Ma la tapas prima di tutto non è un piatto (semmai un piattino) tipico, ma un modus vivendi, o meglio, un modus “comendi”. Qui in Spagna si servono tapas ovunque, ed è proprio dalle tapas che abbiamo tratto l’arte del nostro aperitivo italiano. Dunque le “tapas” non sono altro che mini porzioni di ogni genere e di ogni varietà della cucina spagnola, servite in un orario compreso tra le 20.00 e le 22.00. Sebbene il “tapear”, ovvero andar per tapas da un sitio a un altro, sia nato per far sopravvivere gli spagnoli una volta usciti dal lavoro fino all’ora di cena, oggi è diventato spesso un modo economico per cenare, anche perchè le porzioni non sono più così tanto piccole..

IMG_8586.PNG

Il termine “tapa” deriva dal verbo tapar, che in spagnolo significa “coprire”.. le tradizioni popolari dicono che in passato si utilizzasse un pezzo di pane condito per riparare il bicchiere di vino dagli insetti. Un’altra credenza narra che al re Alfonso XII venne servito un bicchiere di vino coperto da una fetta di prosciutto per evitare che vi entrasse della polvere, e che una volta gustato il binomio di sapori, il sovrano non potesse più farne a meno. Gli esperti invece sostengono che nel corso del sedicesimo secolo, nella regione della Mancha, si usasse accompagnare del formaggio allo scopo di coprire il sapore di vini scadenti; Infine per altri ancora, le tapas nascono in Andalusia nell’ottocento, e servivano a smorzare il dolcissimo sapore dello Sherry.
Pertanto, in qualunque modo, epoca e luogo siano nate, io le trovo fantastiche!

IMG_8585.PNG

Tra tapas, montaditos, pinchos, combinate in tutte le salse, c’è davvero l’imbarazzo della scelta..

IMG_8587.PNG

Generalmente le si accompagna a una caña, ovvero la birra, che è la bibita più economica di Spagna (costa meno dell’acqua..incredibile!), ad un vino blanco o tinto, o al tipico “tinto de verano”, ovvero vino rosso allungato con ghiaccio, aranciata o limonata gassata.

IMG_8588.PNG

Proprio perché rappresenta un modo di fare tipico spagnolo, sono sempre tante le iniziative turistiche dedicate alle tapas.. ad esempio, qui a Valencia dove vivo, si è appena conclusa la V edizione di “IR DE TAPAS POR VALENCIA”, ovvero la possibilità di creare il proprio tour enogastronomico a base di tapas in giro per la città seguendo la mappa degli esercizi convenzionati con l’iniziativa, dove era possibile gustare una tapa+cana a 2,50 euro!

IMG_8592.JPG

Ma non disperate, perché informadosi un po’ scoprirete che questi “tapas tour”riempiono la vita della Spagna sempre, in qualsiasi periodo dell’anno; ad esempio, vi segnale la ruta de tapas fissa del mercoledì in Plaza del Cedro a 2 euro.

IMG_7791

Ad ogni modo, “ruta de tapas o meno”, ci sono dei localini veramente economici, che ti permettono di gustare tapas a un euro o poco più.. .. come ad esempio in zona ruzafa vi posso nominare il “porque lo digo yo” ..e se ve lo dico io.. 😉 😛

Annunci

2 thoughts on “IR DE TAPAS.. VAMOS !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...