“6 Aprile ’96” – Sveva Casati Modignani

Durante le vacanze di Natale si ha il tempo di rilassarsi e magari leggere un buon libro. Così prima di partire per la montagna un salto in biblioteca era d’obbligo. Mi ritrovai a scegliere “6 Aprile ’96” di Sveva Casati Modignani.

copj170.asp

Avevo letto la Modignani una sola volta, “Vaniglia e Cioccolato”, e ne rimasi estasiata.

Ho divorato quasi 500 pagine in una settimana tanto la storia era coinvolgente. Il libro è strutturato in maniera diversa da quella a cui sono solita a leggere. Infatti si zampilla da un’anno all’altro, da un’epoca all’altra, dalla storia di un personaggio all’altro.

Irene Cordero, la protagonista del romanzo, perde la memoria a seguito di un aggresione. Durante il percorso di recupero del suo passato si aprono numerose vicissitudini soprattutto relative a lei, alla madre e alla nonna, ma non solo, infatti salteranno fuori amanti, vecchie fiamme e un figlio. Tradimenti, dipendenze, problematiche attualissime e descritte con uno stile appassionante. Non è un semplice romanzo, ma anche un ottimo scorcio storico sulle difficoltà e i piaceri della vita di campagna, e sul passaggio alla modernità degli anni ’70.

La Modignani mi si riconferma una grande scrittrice.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...